24/08/2017

Alici sott’olio

alicisottolio

L’alice è una delle specie ittiche più importanti per le marinerie del mar Mediterraneo e dell’Oceano Atlantico temperato caldo europeo. La sua cattura avviene con vari metodi (reti a strascico, reti da posta, ecc.) ma principalmente con un’apposita rete da circuizione nota come ciànciolo, in cui i banchi di acciughe e altri piccoli pesci vengono attratti da fonti luminose. Nell’area mediterranea il bacino più produttivo risulta il mar Adriatico con l’80% dello sbarcato italiano.
L’alice ha carni buone che vengono consumate sia fresche, sia conservate in svariati modi: sotto sale, sott’olio ecc.
Per conservarle sott’olio le alici devono essere di circa 8 cm e freschissime (preferibilmente di giornata); vengono eliminate le teste, le viscere e le lische centrali e bollite per 1 minuto in acqua e vino bianco prima di inserirle nei vasetti pieni di olio extravergine di oliva.

alici sott'olio valori

SEGUICI
Acqua del rubinetto
Dai un punteggio:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT