16/04/2024
HomeVini e CantineViniRecensioni 2016Vini Rossi Fermi e secchiBarbera D’Asti Superiore docg Il Salice 2013 – Franco Mondo di Mondo Valerio

Barbera D’Asti Superiore docg Il Salice 2013 – Franco Mondo di Mondo Valerio

FrancoMondoilSalice2013
FrancoMondologo

Franco Mondo di Mondo Valerio
Indirizzo: Regione Mariano, 34
Città: San Marzano Oliveto
Prov: AT
Tel.: 0141 834096
sito web: www.francomondo.net

L’azienda a conduzione famigliare si trova sul crinale di una collina a San Marzano Oliveto e si estende per circa tredici ettari di cui circa il 60% sono coltivati a Barbera; Il nonno Ernesto fondò l’azienda di famiglia subito dopo la seconda guerra mondiale e ad oggi è condotta da Valerio e suo padre Franco. Valerio è enotecnico e segue la selezione delle uve tanto quanto il processo di vinificazione che si svolge a pochi passi dalle vigne mentre Franco, esperto vignaiolo, è responsabile della coltivazione delle vigne. Il Salice” è ottenuto da uve Barbera d’’Asti provenienti dai più vecchi vigneti in proprietà dell’Azienda, esposti  a  Sud-Est. Terminata la fermentazione alcolica le bucce restano a macerare nel vino per un periodo che va dai 10 ai 15 giorni e al termine della fermentazione malolattica il vino continua la maturazione in legno per circa 6-8 mesi. Il vino si presenta di un colore rosso rubino carico con riflessi violacei. Presenta un profumo vinoso, fruttato e caldo con sfumature di sottobosco. Al gusto è complesso, armonico, intenso e persistente, di buona struttura. Servito a temperatura a 16 – 18°C è perfetto per primi piatti con sughi di carne, secondo di carne e formaggi stagionati.

SCHEDA TECNICA

Imbottigliamento: Aprile 2016
Numero bottiglie prodotte: 20.000
Tipologia: Rosso fermo strutturato
Vitigni: Barbera 100%
Comune di produzione: San Marzano Oliveto
Altimetria vigneto: 200 m s.l.m
Temperatura di servizio consigliata: 16/18°
Titolo alcolimetrico: 13%
Fascia di prezzo: Al di sotto di 8 euro

SEGUICI
Offida Pecorino Vill
"Celibe" Montepulcia

artecopia@fastwebnet.it

Dai un punteggio:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT